Comunità ebraiche

In Italia esistono oggi 21 Comunità ebraiche: ciascuna con propri rabbini o ministri di culto, con una o più sinagoghe, con scuole o corsi di cultura ebraica, con differenti servizi comunitari (attività culturali, educative, museali, assistenziali).

Le dimensioni di queste comunità sono molto diverse: dopo Roma e Milano che sono le più grandi, vi sono comunità di media grandezza come Trieste, Venezia, Torino, Firenze e Livorno, e vi sono molte comunità di piccole dimensioni come Napoli, Bologna, Pisa, Ancona, Modena, Ferrara, Padova, Casale Monferrato, Parma, Merano, Genova, Verona, Mantova, Vercelli. Ciascuna Comunità è organizzata autonomamente con un Consiglio, una Giunta e un Presidente scelti dagli iscritti attraverso periodiche elezioni.

Le Comunità sono Enti senza scopo di lucro che si finanziano attraverso l’autotassazione dei propri iscritti. Tutte le Comunità sono tutelate e rappresentate dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (UCEI), che ha il ruolo di interlocutore con il mondo politico e istituzionale.