UNIONE DELLE COMUNITA' EBRAICHE ITALIANE

 

BANDO DI GARA PER LA PRODUZIONE DI UN TOUR VIRTUALE DI QUATTRO REALTA’ MUSEALI EBRAICHE ITALIANE

 

Clicca qui  per scaricare la scheda di partecipazione

 

1. Premessa. L'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (di seguito Ucei) bandisce una Gara per la miglior proposta di ideazione e realizzazione di un tour virtuale di quattro realtà museali ebraiche italiane. Lo scopo dell’iniziativa è di favorire la conoscenza, la divulgazione e lo sviluppo di taluni tra i possibili percorsi culturali, promuovendo il turismo ebraico italiano e la valorizzazione del relativo patrimonio culturale. Il virtual tour dovrà illustrare quattro musei ebraici: quello di Bologna, Casale Monferrato, Roma e Venezia.

 

2. Oggetto della gara.

L’oggetto della gara consiste nell’affidamento dell'incarico per la produzione di contenuti che rappresentino i quattro musei ebraici menzionati, nell’ottica della realizzazione di un percorso di visita innovativo, attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie applicabili ai beni culturali, ai fini della valorizzazione del patrimonio ebraico italiano.

I contenuti, a titolo di esempio, possono consistere in panoramiche a 360°, audiovideo, schede e immagini originali, e/o, se funzionali allo scopo, d'epoca o di repertorio, considerando anche la possibilità di inserire le realtà museali nel loro contesto urbano, di muoversi all’interno delle sale dei musei mediante menu navigabili e di mostrare con dei focus alcuni oggetti ritenuti particolarmente rappresentativi delle singole realtà museali.

 

 

3. Caratteristiche tecniche.

I partecipanti dovranno garantire la realizzazione di un prodotto destinato a coinvolgere il visitatore in un percorso didattico-conoscitivo sulle quattro realtà oggetto di gara. 

Il Virtual Tour dovrà essere presentato in ambiente web in formato HTML5/CSS3 per la visualizzazione sui dispositivi portatili. L’applicazione deve essere sviluppata come ambiente interattivo navigabile a 360°.

Il Virtual Tour dovrà contenere immagini e informazioni relative alle quattro realtà sopra indicate e dovrà essere integrabile sia coi siti dedicati, sia con le attrezzature multimediali, ove previste nei siti museali. Dovrà adattarsi ad ogni fascia di pubblico attraverso l’utilizzo di un linguaggio capace di trasmettere i contenuti didattici e culturali necessari per la valorizzazione delle realtà rappresentate e per consentire al visitatore virtuale di ricevere suggestioni sui luoghi sotto il profilo storico, geografico e culturale.

Il materiale informativo oggetto del Virtual Tour (contenuti delle schede, immagini, ecc.), relativo ai luoghi da rappresentare sarà fornito dai musei interessati, per garantire un'adeguata selezione degli stessi e la migliore adattabilità al pubblico, e verrà successivamente sviluppato dal realizzatore in forma di scheda e/o (anche) di audio-scheda. I contenuti scritti e/o sonori di tipo informativo-didascalico dovranno essere presentati dal realizzatore in lingua italiana e inglese; mentre le immagini dovranno preferibilmente rappresentare l’idea di un «museo aperto e vitale», quindi andranno realizzate possibilmente in presenza di pubblico.

La funzione del Virtual Tour dovrà essere evocativa e coinvolgente e pensata per un pubblico giovane.

 

4. Sviluppo operativo del Virtual Tour

A seguito della selezione, per la realizzazione ed implementazione del Virtual Tour, il realizzatore dovrá attenersi alle seguenti indicazioni minime:

·         Ricerca e raccolta dei dati storico-informativi, mediante supporto e consulenza degli stessi musei interessati, che provvederanno a consegnare, qualora in possesso, le proprie schede conoscitive sulla storia del museo e sui materiali oggetto del Virtual Tour;

·         Verifica con l'Ucei dell’impostazione progettuale

·         Riprese video, con un numero minimo di 20 panoramiche a 360°, e audio e eventuale reperimento di materiale d’archivio;

·         Acquisizione del materiale. I Musei garantiscono disponibilità all’accesso, alle riprese ed alla lavorazione, alla cessione dei diritti per le riprese;

·         Lavorazione in post-produzione (con programmi adatti, ad es., Photoshop, per eliminare imperfezioni ed ottimizzare il lavoro) e montaggio delle panoramiche con integrazione di grafica (menu navigabili, ecc.) ed effetti adeguati;

·         Eventuale realizzazione dei sonori con musiche e speaker. Qualora venissero utilizzati materiali sonori o immagini, sarà cura del realizzatore risultato vincitore ottenere i diritti alla Siae, sollevando l’Ucei da qualunque impegno. Per le opere originali, il candidato dovrà cedere i diritti all’Ucei;

·         Verifica con l'Ucei del pre-montato, anche mediante un power-point, prima dell’edizione definitiva;

·         Edizione definitiva, traduzione in inglese delle parti scritte ed eventualmente audio a carico del realizzatore vincitore;

·         Implementazione sul sito Ucei.it, collegamento con i siti dei singoli musei;

·         Collaudo con i tecnici Ucei;

·         Eventuale realizzazione di un demo del Virtual Tour destinato alla promozione dello stesso.

 

5 - Requisiti di partecipazione e presentazione delle proposte.

La partecipazione alla Gara è gratuita ed é rivolta a tutti coloro, professionisti o amatori, in possesso di idonee conoscenze, competenze e attrezzature, che siano interessati a realizzare un Virtual Tour dei musei ebraici di Bologna, Casale Monferrato, Roma e Venezia. L'Ucei provvederà a retribuire secondo quanto di seguito previsto chi si aggiudicherà la Gara presentando la proposta che verrà ritenuta migliore sulla base dei criteri indicati di seguito.

Le proposte dovranno pervenire all’indirizzo email segreteria@ucei.it entro le ore 15 del 17 Febbraio 2014. Ove necessario, i realizzatori potranno, entro la stessa scadenza, inviare via email anche il link cui accedere per prendere visione del materiale demo realizzato. In tal caso, la domanda si riterrà incompleta e, dunque, come non presentata, ove non fosse possibile accedere, per qualsiasi motivo, al contenuto del link.

Le proposte dovranno contenere:

- le generalità del partecipante;

- la scheda tecnica di partecipazione sottoscritta;

- l’oggetto della proposta con indicazioni sul Virtual Tour realizzando, inclusivo di una breve sceneggiatura (storyboard) e/o di un demo (da inviare anch’esso via email o, ove troppo ingombrante, da segnalare con apposito link, verificandone la funzionalità);

- il preventivo analitico dei costi;

- eventuali comprovate conoscenze della realtà ebraica italiana e dei beni culturali ebraici;

- eventuali comprovate esperienze nel campo della realizzazione di Virtual Tour.

6. Entità del contratto

L’importo complessivo e omnicomprensivo presunto per la realizzazione del Virtual Tour è pari a € 20.000,00, oltre Iva, se dovuta.

L’Unione si riserva la facoltà di richiedere al vincitore della gara un'eventuale maggiore o minore quantità di servizi, rispetto a quanto indicato in fase di gara. Le eventuali maggiori richieste dovranno essere eseguite secondo condizioni contrattuali che verranno comunicate.

In caso di incompleto o irregolare adempimento degli obblighi contrattuali, da parte dell'aggiudicatario, l’Unione si riserva eventuali riduzioni sul corrispettivo, fatte salve le azioni per eventuali danni subiti.

 

7. Criteri di aggiudicazione

Entro il 30 marzo 2014, la Commissione patrimonio Ucei e beni culturali dell'Ucei, selezionerà, in base ai criteri di valutazione della Gara, il realizzatore risultato vincitore, con cui stipulerà il contratto.

La Commissione procederà alla valutazione discrezionale delle caratteristiche qualitative e metodologiche delle proposte pervenute. L’aggiudicazione sarà effettuata mediante il criterio della proposta più idonea all'obiettivo da raggiungere (un Virtual Tour originale, accattivante e facilmente fruibile) ed economicamente più vantaggiosa.

Il vincitore non può cedere o subappaltare l’esecuzione di tutto o parte del servizio, senza il consenso scritto dell’Unione, ferma restando, in caso di subappalto autorizzato, la responsabilità del vincitore.

 

8. Dichiarazioni del vincitore della gara

Nell’accettare il contratto, l'aggiudicatario, dichiara:

di avere visionato le condizioni e clausole del bando e di accettare le disposizioni in esso contenute,  di aver visionato i luoghi oggetto della prestazione e di essere in condizione di effettuare i servizi in conformità alle caratteristiche indicate;

di avere valutato, nella formulazione dell’offerta, tutte le circostanze e gli elementi che possano influire sulla determinazione del costo.

 

9. Esecuzione del contratto

L'aggiudicatario deve eseguire il Virtual Tour a proprio rischio e con carico delle spese di qualsiasi natura, nei luoghi, nei termini e con le modalità indicate nel presente bando di gara.

Il prodotto Virtual Tour dovrà essere realizzato e consegnato all'Ucei entro il 15 giugno 2014.

Nel caso di ritardo nella consegna del Virtual Tour l’Ucei potrà procedere alla risoluzione del contratto o ad una riduzione del corrispettivo previsto, fatto salvo il risarcimento di ogni danno conseguente.

Costituiscono giusta causa di spostamento dei termini di consegna e/o di esecuzione, i motivi di forza maggiore, debitamente comprovati e accertati dall’Ucei. In tal caso la comunicazione dell’evento deve essere effettuata entro cinque giorni dal verificarsi dell'evento.

 

10. Modalità di pagamento

L'Unione provvederà al pagamento del corrispettivo contrattuale secondo le seguenti modalità:

• Prima quota pari al 15% alla firma del contratto.

• Seconda quota pari al 35% dell’importo pattuito al termine della realizzazione del Virtual Tour prima dell’inizio dell’implementazione.

• Terza quota pari al 50% dell’importo entro venti giorni dalla consegna, implementazione e collaudo del Virtual Tour.  

Il pagamento delle somme liquidate avverrà a fronte di presentazione di fattura, o di ricevuta, redatta secondo legge, a condizione che il prodotto sia stato riconosciuto regolare.

Il pagamento dell’ultima quota a saldo potrà avvenire solo dopo l’espletamento delle operazioni di collaudo e regolare esecuzione.

 

11. Penalità

L'aggiudicatario è soggetto all’applicazione di penalità in caso di ritardo nell’esecuzione del contratto o esecuzione non conforme alle modalità indicate nel contratto.

La penale giornaliera da applicare in caso di ritardo nell’adempimento degli obblighi contrattuali per la realizzazione e consegna dell'audiovisivo, sarà pari allo 0,5x1000 (zerovirgolacinque per mille) dell’intero corrispettivo professionale pattuito.

Dopo due contestazioni scritte concernenti le modalità d’esecuzione del prodotto difformi dal contratto, l’Ucei avrà facoltà di recedere dal contratto, mediante preavviso scritto di giorni cinque da effettuarsi con lettera raccomandata.   

Per quanto non previsto e regolamentato, si applicheranno le disposizioni di cui agli artt.1453 e seguenti del Codice Civile.

 

12. Responsabilità dell’aggiudicatario

L'aggiudicatario deve osservare tutti gli obblighi derivanti da leggi e regolamenti vigenti; sará responsabile per eventuali danni, a persone o a cose, arrecati all’Ucei o a terzi per fatto proprio o di suoi collaboratori nell’esecuzione del contratto.

 

 

13. Risoluzione del contratto

L’Ucei può chiedere la risoluzione del contratto nei seguenti casi:

• in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo, avvalendosi della facoltà prevista dall’articolo 1671 c.c., tenendo indenne l'aggiudicatario delle spese sostenute e del lavoro eseguito;

• in caso di grave negligenza, di contravvenzione nell’esecuzione delle condizioni contrattuali;

• in caso di cessione del contratto non autorizzata dall’Unione;

• in caso di ritardo nell’esecuzione del contratto;

L'aggiudicatario può chiedere la risoluzione del contratto in caso di impossibilità ad eseguire il contratto per cause ad esso non imputabili, ai sensi dell’art.1672 c.c.

 

14. Garanzie

L'aggiudicatario garantisce il prodotto fornito da ogni inconveniente, esclusi quelli derivanti da forza maggiore, per un periodo di 24 mesi dalla data di effettiva consegna.

I difetti che si verificassero nel periodo di garanzia, dipendenti da vizi dei materiali utilizzati, devono essere eliminati a spese dell'aggiudicatario.

L’autore del Virtual Tour dichiara:

1. di essere produttore originale e/o titolare di tutti i diritti di utilizzazione dell’opera e di ogni suo componente ivi compresi quelli relativi ad eventuali commenti musicali e musiche di sottofondo nonché ad ogni altro contributo video e/o fotografico incluso nel montaggio; di aver richiesto alla Siae l’autorizzazione all’utilizzo di opere protette da diritto d’Autore e di esentare l’Ucei a qualunque pagamento;

2. che, nel caso in cui per l’intera opera e/o parti di essa non siano dimostrabili le titolaritá, il video incorpora solo opere, musiche e filmati di pubblico dominio, non più coperti da diritti d’autore; nel caso in cui l’opera o parti di essa non siano amministrate da SIAE per eventuali diritti d'autore, di avere ottenuto dagli autori o da eventuali eredi e/o mandanti di essi, le liberatorie per l’utilizzo. Riguardo ai diritti di utilizzazione relativi alle immagini ed alle musiche inserite e/o utilizzate come musica di sottofondo e/o commento musicale e/o colonna sonora, dichiara di aver provveduto a tutte le pratiche SIAE per l’identificazione dei contenuti nell’opera, allegando in copia, contestualmente alla consegna del video, la documentazione che certifichi l’adempimento degli obblighi SIAE. Per allinearsi alle normative vigenti relative ai diritti d’autore si consiglia di visitare il sito www.siae.it.

 

15. Utilizzo dell'opera

Poiché la gara non ha scopo di lucro, ogni informazione e immagine ritenuta adeguata alla promozione del Virtual Tour (promozione alla consegna, o anche dopo le prime fasi della realizzazione) potrà essere pubblicata sul sito internet www.ucei.it senza richiedere ulteriori autorizzazioni del partecipante oltre alla liberatoria presentata al momento della firma del contratto (o prima dell’inizio della lavorazione). L’autore del Virtual Tour dà la facoltà all'Ucei di concedere l’opera in uso ad eventi terzi (trasmissioni TV, inserimento su siti internet consociati, partecipazione ad eventi pubblici) per la promozione del Virtual Tour, purché tali eventi siano senza scopo di lucro.

La promozione potrà avvenire anche tramite stampa ebraica, sito ucei, e siti delle varie comunità ebraiche.

 

16. Accettazione Regolamento

L' autore è responsabile del contenuto della propria opera nei confronti dei luoghi e dei soggetti rappresentati. La partecipazione alla Gara implica l’accettazione del presente bando-regolamento.

All’aggiudicatario sarà riconosciuta la paternità dell’opera mediante apposita indicazione sul sito internet dell’Ucei. 

 

 

Referente per il progetto:

Dottoressa Gisele Levy

email: gisele.levy@ucei.it  tel:0645542295