Sorgente di Vita

Sorgente di vita è la rubrica di vita e cultura ebraica realizzata in collaborazione tra la Rai e l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. Racconta la vita, la cultura, la storia degli ebrei in Italia e all’estero, toccando aspetti della tradizione e le ricorrenze del calendario.
Ogni puntata dura circa 30’ ed è articolata in tre o quattro servizi presentati con un montaggio ricco di immagini, testi accurati e musiche selezionate. I temi trattati sono l’attualità, con reportage sulle comunità all’estero e inchieste su Israele, antisemitismo, razzismo, neonazismo, tutela dei beni culturali ebraici, dialogo interreligioso. E poi servizi su eventi culturali, musica, mostre e spettacoli, ritratti, storie e profili di personaggi. Periodicamente vengono realizzate puntate speciali dedicate all’approfondimento di un unico argomento di particolare attualità o rilievo.
La rubrica va in onda a settimane alterne su Rai Due la domenica sera, attualmente alle 01: 20 circa. Lo stesso programma viene replicato due volte: il lunedì successivo alla stessa ora e otto giorni dopo, il lunedì mattina, alle 9,30 circa. Ogni puntata ha tre passaggi televisivi, per un totale di settantacinque trasmissioni l’anno senza interruzione estiva.

Nata nel 1973 come rubrica religiosa destinata alla minoranza ebraica, negli anni Sorgente di vita è diventata uno spazio di informazione e di approfondimento diretto a tutti ed ha un pubblico vario e attento, in gran parte composto da non ebrei. Sorgente di vita si alterna con la rubrica parallela Protestantesimo, curata dalla Federazione delle Chiese Evangeliche che va in onda con le stesse modalità. Tra le trasmissioni più longeve dell’emittenza pubblica, Sorgente di vita rappresenta anche un importante “archivio audiovisivo” dell’ebraismo italiano degli ultimi 40 anni.

I disegni della sigla sono stati realizzati da Emanuele Luzzati e sono animati al ritmo di un brano musicale del gruppo americano dei Klezmatics.
I programmi realizzati da Sorgente di vita vengono spesso richiesti alla Rai da scuole e organizzazioni culturali e utilizzati come contributo audiovisivo per dibattiti, mostre e iniziative culturali. Numerosi programmi sono oggi conservati in biblioteche, istituti culturali ed archivi audiovisivi non solo italiani ed europei, ma anche americani e israeliani, a disposizione del pubblico e degli studiosi. E’ stato stabilito un accordo tra la Fondazione MEIS – Museo dell’ebraismo italiano e della Shoah di Ferrara e la Rai, per l’utilizzo di una parte dei servizi audiovisivi di Sorgente di vita.

Sorgente di Vita è tra le attività di competenza del DIRE - Dipartimento Informazione e Relazioni Esterne.

Le puntate sono disponibili anche sul sito internet della Rai.
 

 

contatti:  sorgentedivita@ucei.it